menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il logo "Il nuoto non affonda" presente sui gadget venduti in piscina

Il logo "Il nuoto non affonda" presente sui gadget venduti in piscina

"Il nuoto non affonda", iniziativa di solidarietà per i terremotati

E' un'iniziativa di solidarietà della società Il Grillo di Civitanova Marche in collaborazione con la Federnuoto Marche

E' un'iniziativa di solidarietà della società Il Grillo di Civitanova Marche in collaborazione con la Federnuoto Marche. La società che gestisce la piscina di Civitanova Marche, vista la difficoltà in cui versano numerose piscine dell'entroterra maceratese, duramente colpite dal sisma dei mesi scorsi con cali di iscrizioni che toccano il 70%, ha deciso di produrre e distribuire gadget con il logo "Il nuoto non affonda" da vendere in occasione delle prossime manifestazioni sportive organizzate dal Comitato Regionale Marche della Federnuoto. Un'iniziativa di solidarietà "work in progress", come spiegano i promotori, con la speranza che aderiscano più persone e più società sportive possibili in tutta la regione. Già dalle prossime gare, in programma il 5 febbraio, gare di ammssione ai Campionati Regionali di categoria e assoluti che si svolgeranno a Senigallia e a San Benedetto, saranno vendute t-shirt "Il nuoto non affonda" a 8 euro ciascuna, borsa shopper a 5 euro e felpa a 15 euro, un totale di 28 euro che sarà scontato a 25 per chi acquisterà l'intero pacco solidale.

L'incasso sarà devoluto alla piscina di Camerino, la più colpita tra quelle dell'entroterra maceratese. «L'iniziativa - spiega Antonella Citarella, delegato provinciale Federnuoto di Macerata e presidente dell Cooperativa Il Grillo che gestisce la piscina di Civitanova - è nata tra noi sportivi e gestori di piscine. Camerino ma anche Tolentino e Matelica stanno vivendo un grave calo di iscritti, a Camerino poi il calo è pauroso, circa il 70%, c'è una piscina vuota con l'acqua in perfetto stato che viene utilizzata pochissimo, il tessuto sociale s'è strappato e vista la precarietà in cui stanno sopravvivendo alcune realtà come quella di Camerino abbiamo deciso di sostenere soprattutto il personale che lavora in quegli impianti. Abbiamo trovato subito la disponibilità del presidente della Federnuoto Marche, Fausto Aitelli, e ci siamo attivati inventandoci un marchio e producendo gadget da distribuire in tutte le piscine marchigiane. Lo sport è determinante, per i giovani e le famiglie, così come lo sarebbe riuscire a continuare a vivere nella normalità alcuni appuntamenti della giornata come quello di frequentare un impianto sportivo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento