Un altro grande imprenditore ci lascia, addio a Leopoldo Latini

L'uomo, 88 anni, era ospite della casa di riposo "Vittorio Emanuele II". Poi alcuni giorni fa era risultato positivo al Covid e per questo si trovava all'ospedale Carlo Urbani, dove è spirato

Leopoldo Latini

JESI - Dopo Gennaro Pieralisi un altro grande imprenditore jesino ci lascia. E' morto all'età di 88 anni Leopoldo Latini, titolare dell'omonima azienda di cucine, che fin dagli anni '60 ha visto i suoi prodotti arrivare nelle case di tutto il mondo. Grande amante dello sport, Latini è stato presidente della Jesina Calcio ed a lui va il merito di aver portato la società leoncella fino alla Serie C1.

L'uomo negli scorsi giorni era risultato positivo al Covid e per questo era stato trasferito dalla casa di riposo "Vittorio Emanuele II", dove si trovava insieme a sua moglie Lucia, direttamente all'ospedale "Carlo Urbani" di Jesi. Il suo cuore purtroppo non ha retto e lunedì sera è deceduto. I funerali dell'imprenditore non sono ancora stati fissati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento