Pietralacroce: infarto fatale sul bus, muore il custode del cimitero

Il mezzo era quasi giunto al capolinea e l'uomo, salito in via Isonzo, dove risiedeva, stava parlando con alcune persone di sua conoscenza, quando ad un certo punto si è accasciato a terra

Malore fatale ieri pomeriggio a bordo dell’autobus numero 91: Marco Salone, 68enne, custode del cimitero di Pietralacroce, è stato vittima di un infarto fulminante che purtroppo non gli ha lasciato scampo.
Il mezzo era quasi giunto al capolinea e l’uomo, salito in via Isonzo, dove risiedeva, stava parlando con alcune persone di sua conoscenza, quando ad un certo punto si è accasciato a terra. L’autista ovviamente ha subito accostato il bus e i soccorsi del 118 si sono immediatamente precipitati sul posto, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Salone, originario del cosentino, si era trasferito nel capoluogo per lavoro, ed era una figura conosciuta e apprezzata da tutta la comunità del quartiere anche il suo ruolo di custode del camposanto, dove le persone si recavano per ricordare i cari scomparsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento