Nuotatore e attore di teatro, il cuore di Michele ha smesso di battere a soli 34 anni

I funerali verranno celebrati sabato mattina nella chiesa di San Francesco di Paola. Il giovane lascia padre, madre ed un fratello

Michele in città era conosciuto da tutti. Sempre sorridente, sempre pronto a dispensare una parola per gli altri. Michele aveva una grave disabilità, ma questo non lo aveva mai fermato. Il suo cuore ha smesso di battere all'ospedale regionale di Torrette, dove era ricoverato da circa una settimana. 

Figlio del caporeparto dei vigili del fuoco Mirando Pigliapoco, il giovane era un grande appassionato di nuoto e teatro. Tifosissimo della Roma e dell'Aurora Basket, il sorriso di Michele si è spento su un letto d'ospedale, stretto dall'affetto di mamma Antonella e di suo fratello Nicola. La camera ardente è stata allestita a Jesi in via Marche presso la Casa funerararia Santarelli. L'ultimo saluto al 34enne invece verrà dato sabato mattina alla chiesa di San Francesco di Paola, poco distante dall'Arco Clementino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento