rotate-mobile
Cronaca

Trovata morta in mare, identificato il cadavere: resta il dubbio sulle cause

Gli investigatori sono quasi certi si tratti della prima. Al momento il pm Serena Bizzarri ha aperto un fascicolo di indagine, ma una cosa è sicura: non è stata una morte violenta

E’ stato identificato il cadavere della donna trovato in mare ieri sera, a pochi metri dalla spiaggia di Palombina, all’altezza del distributore di Benzina Eni, poco prima del ponte di legno di Collemarino andando verso nord. Si tratta di Annamaria Canonico, 65 anni di Polverigi. A dare la conferma alla Polizia, la denuncia arrivata questa mattina da parte del marito, che si era rivolto ai carabinieri perché la donna non era più rientrata in casa. 

Ma resta ancora il dubbio sulle cause della morte. Un malore fatale o un gesto intenzionale? Gli investigatori sono quasi certi si tratti della prima. Al momento il pm Serena Bizzarri ha aperto un fascicolo di indagine, ma una cosa è sicura: non è stata una morte violenta. Motivo per il quale non si prospettano ipotesi di reato e quindi è anche in dubbio che serva un’autopsia per stabilire l’esatta causa della morte di Annamaria Canonico. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata morta in mare, identificato il cadavere: resta il dubbio sulle cause

AnconaToday è in caricamento