Ragazzina si butta dalla balconata, il residente la prende al volo e le salva la vita

Sul posto l’automedica, gli agenti di Polizia delle Volanti e gli operatori della Croce Rossa di Ancona, che hanno prestato i primi soccorsi alla giovane per poi trasportarla in ospedale

I soccorsi sul posto

Sarebbe potuta finire male, anzi sarebbe potuta essere una tragedia se non fosse intervenuto quell’uomo che, all’indifferenza, ha scelto di agire per cambiare il corso del destino. E se nella maggior parte dei casi è opportuno che le situazioni più critiche siano gestite dai professionisti del soccorso e della sicurezza, è pur vero che ieri sera, in via Brecce Bianche, non c’era più tempo. Per questo Antonio Centomani, operaio 40enne di Ancona, un attimo prima che si lasciasse andare, d'istinto si è posizionato sotto di lei, salvandole la vita .

Erano circa le 22 quando all’altezza del civico 66 hanno cominciato a riecheggiare le urla e i pianti di una ragazza. Lei, a soli 17 anni, urlava di non farcela più a vivere e di volerla far finita. Così si è sporta al di là del ballatoio di una rampa che, dalla strada, porta ad una serie di condomini, tra cui il portone dell’agenzia pubblicitaria AdvCreativi. Sotto di lei il vuoto, alto 5, forse anche 6 metri. Per pochi interminabili secondi, alcuni ragazzini che erano nei paraggi si sono avvicinati afferrandola per la maglietta. Ma lei piangeva e sembrava determinata. In quel momento Antonio Centomani era già sceso nel cortile di casa, nella strada sottostante al ballatoio a cui la ragazzina sarebbe rimasta aggrappata per poco. E’ rimasto nascosto pochi secondi per non farsi vedere da nessuno. Poi, quando ha capito che la minore stava per compiere un gesto estremo, ha corso per arrivare sotto di lei. E quando lei si è lasciata andare all’indietro, è volata di sotto. Ma invece di schiantarsi al suolo, è volata addosso all'operaio anconetano, che le ha fatto da materasso. 

Sul posto, allertati dalla centrale operativa del 118, anche il personale dell’automedica, gli agenti di Polizia delle Volanti e gli operatori della Croce Rossa di Ancona, che hanno prestato i primi soccorsi all'aspirante suicida per poi trasportarla al Pronto Soccorso dell’ospedale di Torrette. La ragazza sta bene e non è mai stata in pericolo di vita. Grazie ad un angelo vestito da residente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento