Cronaca

Loreto: pusher 17enne finisce nei guai all’alberghiero

Lo studente è stato "pizzicato" durante la ricreazione dai carabinieri in borghese chiamati dal Preside dell'istituto. Residente all'Hotel House di Recanati, i genitori erano all'oscuro di tutto

Compirà 18 anni il propreside ssimo marzo O. O., studente diciassettenne di origini nigeriane, “pizzicato” all’istituto commerciale alberghiero Einstein Nebbia di Loreto dai carabinieri del Nucleo operativo di Osimo.
A chiamare le forze dell’ordine è stato il preside Gabriele Torquati, da sempre molto sensibile ai temi dell’educazione alla legalità ma anche alle dinamiche relazionali dei giovani.
Il giovane pusher è stato fermato durante la ricreazione dagli agenti in borghese, mescolati agli studenti, mentre cercava di far sparire alcuni involucri contenenti in tutto 5 pezzetti di hascisc, per un totale di 5,1 grammi di sostanza stupefacente.

Il minore è residente a Recanati, nella struttura-dormitorio dell’Hotel House, da sempre un nervo scoperto di degrado e criminalità, ma va detto che i genitori sono due operai incensurati e che in casa non è stato trovato nemmeno un grammo di droga, né il solito “arsenale” che di solito si vede in questi casi (bilancini di precisione, denaro contante eccetera), per cui appare verosimile che la coppia fosse all’oscuro dell’attività del figlio.

Il ragazzo è stato dunque denunciato in libertà per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio alla Procura dei Minori, e affidato ai genitori.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loreto: pusher 17enne finisce nei guai all’alberghiero

AnconaToday è in caricamento