Meteo, arriva Lucifero: da martedì settimana di caldo eccezionale

Verranno toccate le temperature più scottanti con 38/40° diffusi ma punte anche sui 42/43°

Settimana infernale con Lucifero. La redazione di iLMeteo.it conferma l’azione prepotente su tutto il territorio italiano, di questo infuocato anticiclone nordafricano proveniente direttamente dal Sahara algerino. Esso invaderà a tutto campo l’Italia portando i suoi massimi incandescenti soprattutto tra la Sardegna e le regioni centrali, Lazio, Toscana, Umbria, anche Campania, Nord Puglia e fino all’Emilia-Romagna.

Su queste aree, verranno toccate le temperature più scottanti con 38/40° diffusi ma punte anche sui 42/43°. L’aria risulterà stagnante, con poche insidie temporalesche, se non qualcuna sui settori alpini e prealpini.

Caldo eccezionale con Lucifero: ecco quando durerà

Antonio Sanò, il direttore e fondatore del sito iLMeteo.it annuncia che non se ne uscirà per almeno 6-7 giorni o anche oltre. Tutta questa settimana e anche la prima parte della prossima, vedranno l’anticiclone infernale Lucifero dominante sul nostro Paese, salvo inserimenti di refoli di aria fresca, ma soltanto in quota, previsti per lunedì 7, magari responsabili anche di qualche temporale sul centro-est Alpi e qualcuno in Appennino. Nella sostanza, anomala continuità di una lingua di fuoco dal Nord Africa con pochi precedenti e che potrebbe portare qualche record termico, soprattutto sulle regioni e sulle pianure centro-settentrionali.

Sempre il direttore Sanò ritiene opportuno sottolineare la particolare eccezionalità di questa fase di calore esasperato e tale da consigliare anche l’adozione di misure cautelative nei confronti di persone anziane e più deboli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento