Mario Sica è il nuovo dirigente del commissariato: «Collaboriamo con i cittadini»

«I cittadini non devono avere timore di chiamarci non appena notano qualcosa di sospetto, così si produce un effetto positivo che ci consente di agire tempestivamente e prevenire i reati» ha detto Sica

Mario Sica

Per anni guidò il compartimento della polizia di frontiera marittima e aerea di Ancona e oggi è tornato alla guida del commissariato di Polizia di Jesi. E’ il vice questore aggiunto Mario Sica, insediatosi il 22 gennaio scorso e presentatosi ieri alla stampa, esprimendo subito un concetto importante, cioè la necessità di creare una collaborazione importante con le persone.

«I cittadini non devono avere timore di chiamarci non appena notano qualcosa di sospetto, così si produce un effetto positivo che ci consente di agire tempestivamente e prevenire i reati».

E in effetti è quanto accaduto nella notte tra lo scorso 23 e 24 gennaio, quando era stato proprio un residente a segnalare alla polizia come in zona commerciale, qualcuno aveva rimosso dei pannelli di cemento che delimitano la zona dalle strade provinciali. Un varco creato ad hoc da qualcuno che si stava preparando ad un furto o una rapina e che sarebbe stato poi utilizzato per guadagnarsi una fuga rapida. Proprio la segnalazione ha consentito ai poliziotti, già guidati dal vice questore Mario Sica, di conoscere le targhe di alcune auto dalle quali sarebbero scesi gli autori di quell’operazione. Numeri su cui si sta lavorando, anche in sinergia con i carabinieri di altre province, per risalire ai possibili autori che, non è escluso, possano essere anche i responsabili del tentato furto all’Unieuro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mario Sica entra in polizia nel 1994, in Friuli Venezia Giulia, è stato dirigente del commissariato di San Candido in provincia di Bolzano. Dal 2002 al 2012 dirigente della Polizia di frontiera di Ancona. Dal 2012 al 2015 all’ufficio immigrazione. Dal 2015 al 2018 all’Ispettorato di pubblica sicurezza del Vaticano, dove ha ricoperto il ruolo di funzionario responsabile dei servizi d’ordine in piazza San Pietro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento