Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

«Siamo fatti per aiutarci a vicenda» e anche il popolo siriano si mobilita per Lorenzo

L’Onsur, associazione che aiuta il popolo siriano, sostiene la causa di Lorenzo

E’ un’onda di solidarietà alta metri quella che si è creata per supportare la battaglia di Lorenzo Farinelli, il medico e attore anconetano malato di tumore, per cui gli amici hanno lanciato una campagna (www.salviamolo.it) per raccogliere i fondi necessari per andare a curarsi all’estero. E oggi sono arrivate le prime donazioni degli associati dell’Onsur, l’associazione no profit che persegue fini di solidarietà sociale e di raccolta aiuti per sostenere il popolo siriano.

Ed è proprio a nome del popolo siriano, che ha sempre ricevuto solidarietà dal popolo italiano e anconetano, che l’associazione nazionale ha deciso di partecipare di cuore alla campagne di Lorenzo. A dirlo è proprio il Presidente di “Onsur Italia, Campagna mondiale di sostegno al popolo siriano” Ahmad Amer Dachan-2Ahmad Amer Dachan (foto a sinistra), che spiega come donazioni siano già state fatte e di come altre verranno fatte dagli associati in seguito al suo appello:

“Cari amici e amiche di Onsur. Dal 2012 il popolo italiano è stato sempre vicino e ha sempre sostenuto il popolo siriano e tutte le raccolte di beneficenza che abbiamo fatto. Non ci siamo mai fermati grazie alla vostra sensibilità e al vostro grandissimo cuore. E noi di Onsur Italia non possiamo non partecipare a questa raccolta fondi per aiutare un nostro connazionale, un italiano, un medico, di Ancona.

Perché siamo italo/siriani, che hanno ricevuto sostegno da tantissimi medici, inviando milioni di medicinali, 100 ambulanze, dalla nostra sede principale in provincia di Ancona. Non sono coincidenze o inversione dei ruoli, ma è il ciclo della vita, siamo fatti per aiutarci a vicenda e far del bene.

Per questo io sottoscritto, Dachan Amer, presidente dell'associazione Onsur Italia, a nome del direttivo e di tutti i volontari, chiedo a tutti i sostenitori di donare per salvare Lorenzo, garantendo la veridicità al cento per cento di questa causa. Donate con urgenza, c'è bisogno di tutti voi. Che Dio ti aiuti e ti guarisca caro Lorenzo. Dio vi benedica amici e amiche”. 

AGGIORNAMENTO - Raggiunti 500mila euro in 2 giorni, Lorenzo ha una possibilità: ma la campagna continua

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Siamo fatti per aiutarci a vicenda» e anche il popolo siriano si mobilita per Lorenzo

AnconaToday è in caricamento