Cronaca via Sant'Apollonia

Litiga col padre 85enne per l’eredità, poi cerca di pugnalare carabiniere

È accaduto a Corinaldo: l'uomo, in preda a una rabbia cieca, si è scagliato contro uno dei carabinieri che erano intervenuti a sedare una lite furibonda in corso fra lui e l'anziano padre, un uomo di 85 anni

I carabinieri di Senigallia hanno tratto in arresto M. S., 46enne residente a Corinaldo già noto alle forze dell’ordine anche per problemi di tossicodipendenza, per tentato omicidio continuato e aggravato, resistenza a pubblico ufficiale continuata e aggravata e minacce gravi.
L’uomo, in preda a una rabbia cieca, si è scagliato con un coltello in mano contro uno dei carabinieri che erano intervenuti a sedare una lite furibonda in corso fra lui e l’anziano padre, un uomo di 85 anni.

PIC_0614-2I FATTI. I militari sono intervenuti nell’abitazione dei due, in via Sant’Apollonia, in seguito alla segnalazione di una violenta lite domestica. Giunti sul posto i carabinieri hanno trovato M. S. con una mazza da carpentiere con manico in legno di 85 cm e con un battente in ferro del peso di 4 kg,  momentaneamente adagiata al muro a pochi centimetri da se’ e che, alla vista dei militari, ha subito brandito nuovamente, minacciando di distruggere la casa e di colpire il padre. L’uomo ha affermato di voler distruggere la casa poiché non gli sarebbe stata lasciata in eredità.

Gli uomini dell’arma sono riusciti a togliergli la mazza, ma l’uomo, sempre in preda al furore, è riuscito ad impossessarsi di un coltello da cucina con lama di 20 cm, con cui si è fatto incontro ad uno dei carabinieri. i militari sono presto riusciti a disarmarlo e a condurlo in carcere. Per fortuna nessuno è rimasto ferito.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga col padre 85enne per l’eredità, poi cerca di pugnalare carabiniere

AnconaToday è in caricamento