Filo d’Oro: crescono gli assistiti, ma pesano i tagli alla sanità

Nel 2012, ha detto il presidente Marchesi, sono cresciuti ospiti, dipendenti e volontari. Ma alcuni genitori di utenti hanno segnalato criticità dovute ai continui tagli della sanità

Il nuovo centro di Modena della Lega del Filo d'Oro

Cresce l'attività della Lega del Filo d'Oro, l'associazione che attraverso i suoi centri di riabilitazione dedicati ai sordociechi e ai pluriminorati psicosensoriali migliora i servizi erogati e aumenta la presenza sul territorio nazionale.

Nel 2012 - ha detto il presidente Francesco Marchesi, durante l'annuale assemblea dei soci - "considerando l'attività dei centri residenziali e del settore associativo, le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali che hanno ricevuto uno o più servizi sono state 682. E' cresciuto il numero dei dipendenti, oggi oltre 500, dovuto all'incremento del numero di utenti ospitati nei centri di Molfetta, Termini Imerese e all'apertura del centro di Modena e quello dei volontari, 465, risorsa insostituibile nelle varie attività".

Molteplici le convenzioni in atto con università, enti e istituti di formazione. Numerosi i rapporti con Regioni, Comuni, aziende sanitarie e Province. Ma alcuni genitori di utenti hanno segnalato le difficoltà incontrate quotidianamente incontrano per il rilascio delle impegnative o per l'accesso ai servizi territoriali, criticità dovute ai continui tagli della sanità.

“Grazie all'attività di comunicazione e raccolta fondi, che da sola genera il 70% delle risorse economiche - ha spiegato Rossano Bartoli, segretario generale della onlus - la Lega del Filo d'Oro si impegna per mantenere i propri servizi a favore degli utenti e delle loro famiglie e guarda a nuove importanti sfide: l'inizio dei lavori per la nuova sede di Osimo, il potenziamento dei servizi territoriali, l'apertura di nuove sedi dell'associazione e il traguardo del mezzo secolo previsto per dicembre 2014”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento