Scuola martoriata dai ladri, ancora un furto: blitz in aule e uffici

Ennesimo blitz in quella che è diventata la scuola preferita dai ladri. I malviventi sono entrati anche negli uffici della dirigenza. Lezioni iniziate in ritardo

L'istituto Benincasa

Savoia – Benincasa meta dei ladri ieri, ancora una volta. La settimana per gli studenti e il personale d’istituto è iniziata con i segni di un blitz che ha fruttato ai ladri un bottino complessivo che si avvicina a 200 euro. Ad accorgersi della visita non gradita sono stati i baristi e i collaboratori scolastici che hanno subito avvisato la dirigente Alessandra Rucci. L’intervento della polizia per il sopralluogo ha fatto slittare di poche decine di minuti l’ingresso degli studenti e l’inizio delle lezioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ladri sono entrati in entrambi i plessi, distanti poche centinaia di metri, e hanno portato via l’incasso di tutti e due i bar senza toccare i distributori di merendine e bevande. Al Benincasa però il raid c'è stato anche nella segreteria didattica che si trova al piano terra dove sono stati rubati i soldi delle macchine fotocopiatrici. Blitz anche al primo piano con l’ufficio della vicepresidenza trovato a soqquadro e con il blocco chiave della porta d’ingresso a terra, anche se secondo le prime ricostruzioni dalla stanza non manca nulla. Mancano invece le chiavi dell’auto d’istituto, una vecchia Fiat Punto acquistata con i soldi di una donazione che il personale utilizza per spostamenti di lavoro. Il mazzo si trovava in un’apposita teca nella guardiola del corridoio. Ieri mattina tutte le chiavi sono state trovate a terra e mancavano solo quella della macchina. La vettura é comunque custodita in un cortile interno protetto da un cancello le cui chiavi non sono all’interno della scuola, circostanza che ne rende quasi impossibile il furto. Sulla vicenda indaga la polizia, chiamata a ricostruire anche le modalità di ingresso nei due istituti di Vallemiano, visto che sulle porte e sulle finestre esterne non risultano evidenti segni di effrazione. Al momento non ci sono testimoni e la mancanza di telecamere di videosorveglianza non aiuta il lavoro degli investigatori. Nel caso del Benincasa, secondo l’ipotesi al momento più accreditata, i malviventi sono entrati dalla porta antincendio passando per le scale esterne trovandosi già sul corridoio degli uffici della dirigenza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento