Cronaca

Ju Jitsu, due ori e un bronzo per tre fighter osimani

1200 atleti per l'Italian Open 2016 che si sono tenuti a Firenze lo scorso fine settimana. Smeriglio: «Era la nostra prima partecipazione, sono orgoglioso di questi ragazzi»

saverio smeriglio (al centro) con i sui atleti

Si chiamano Ian Girlea, Andrea Lucchesi e Nicola Petraccini i tre fighter osimani a medaglia al termine dell'Italian Open 2016, gara che si è svolta a Firenze nell'ultimo weekend e alla quale hanno partecipato 1200 atleti. In pratica la due giorni di lotta più grande d'Europa dopo Lisbona e Roma. I tre osimani combattono tutti per la scuderia Blast House di Camerano. Girlea, 24 anni, ha vinto il titolo italiano nella categoria 79 kg adulti al termine di 4 combattimenti (2 vinti ai punti e due per sottomissione). Oro anche per il 25enne Lucchesi nei pesi massimi mentre Petraccini, 30 anni, è arrivato al bronzo nella categoria 79 kg master. 

"Era nostra prima partecipazione – esulta Saverio Smeriglio, responsabile della Blast House – e sono orgoglioso come sempre di questo clan che centimetro dopo centimetro si prende tutto quello che costruisce in palestra con grande sacrificio, umiltà e passione. Avanti così a piccoli e solidi passi uniti e compatti e sempre col sorriso e la felicità di fare ciò che amiamo". Blast House che attende per fine mese l'arrivo di Federico Tisi, maestro Ju Jitsu brasiliano, referente per l'Italia dell'International Brazilian Ju Jitsu Federation. Una possibilità in più per gli atleti di imparare e perfezionarsi in vista di nuove imprese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ju Jitsu, due ori e un bronzo per tre fighter osimani

AnconaToday è in caricamento