Jesi: il Palascherma cambia volto, nuovo impianto di illuminazione a led

La Giunta comunale ha autorizzato l'intervento per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione a led che darà un nuovo volto al Palascherma di Jesi. I lavori realizzati dalla Fael Luce di Agrate Brianza

Il palazzetto della scherma, fucina di campioni olimpici, sarà presto illuminato con un nuovo e moderno impianto all'altezza del prestigio che tale struttura riveste a livello nazionale.

La Giunta comunale, nella sua ultima seduta, ha autorizzato l'intervento che verrà realizzato a titolo gratuito dalla Fael Luce di Agrate Brianza, restando a carico dell'ente le sole spese di modifica dell'impianto e la posa in opera dei nuovi corpi illuminanti al led per un costo complessivo di 12 mila euro.

Era stato il Presidente Regionale del Coni Fabio Sturani a segnalare questa opportunità all'Amministrazione comunale, comunicando che la ditta aveva intenzione di sponsorizzare un nuovo impianto di illuminazione al led per un edificio sportivo, chiedendo al Coni di individuarne uno di particolare rilevanza nella regione Marche. La scelta di Sturani è caduta sul Palascherma di Jesi e l'Amministrazione comunale ne ha colto l'occasione.

La Giunta ha ritenuto che l'offerta rappresentasse una opportunità da non perdere, tenuto conto che l'attuale impianto, di vecchia concezione, non fornisce una corretta illuminazione della palestra, mentre il nuovo assicurerà, oltre ad una migliore visibilità, un' economia di gestione dell'impianto in termini di usi elettrici (circa 1.700 euro annui) e di corpi illuminanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento