Servizio idrico e Ciclo integrato dei Rifiuti nella provincia di Ancona

Il servizio idrico in generale sta vivendo un momento positivo e oggi è, fra i servizi pubblici locali, quello che cresce maggiormente in termini di investimenti realizzati

JESI – Il dibattito sul riscaldamento terrestre di cui si è discusso a Katowice nei giorni scorsi tra i rappresentanti di 200 paese del mondo, la siccità, le precipitazioni sporadiche e tempestose, i lunghi periodi senza piogge, le responsabilità dell’uomo.

Ecco alcuni temi al centro della presentazione della Relazione Annuale sullo stato del servizio idrico in programma ad Ancona il prossimo 18 dicembre nella sala del Consiglio del Comune di Ancona a Palazzo degli Anziani a partire dalle ore 9.30. “Nel nostro territorio di competenza – ha detto Andrea Bomprezzi, Presidente dell'AAto n. 2 “Marche centro Ancona e sindaco di Arcevia invitando alla partecipazione” – i cittadini non subiscono evidenti conseguenze come in altri territori nei quali si è giunti fino al razionamento anche quando c’è penuria di precipitazione, grazie alle sorgenti sotterranee ed a scelte gestionali corrette che ci hanno consentito di contenere le criticità”.

Il servizio idrico in generale sta vivendo un momento positivo e oggi è, fra i servizi pubblici locali, quello che cresce maggiormente in termini di investimenti realizzati grazie ad una stabilità sistemica garantita da un quadro normativo chiaro, un miglior rating del settore e maggiore disponibilità da parte degli istituti di credito. I cambiamenti climatici in corso comportano tuttavia la necessità di adottare scelte di adattamento e mitigazione in una ottica di economia sempre più circolare.

Il report sarà presentato congiuntamente a quello curato dall’Ata Rifiuti che riguarda un bacino di circa 463mila abitanti. Secondo i dati Ispra, la produzione di rifiuti in Italia è in crescita ed anche nelle Marche il trend è crescente. Anche la raccolta differenziata ha dati in crescita e nelle Marche è intorno al 60%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla presentazione dei dati e dalle riflessioni ci sarà materiale di discussione per continuare a crescere nella qualità del servizio e delle performance. Il programma completo prevede l’apertura lavori a cura del presidente Andrea Bomprezzi, la relazione sullo stato del Servizio Idrico nell’Ambito Territoriale Ottimale n.2 del Direttore Massimiliano Cenerini e la relazione sullo stato del Ciclo integrato dei Rifiuti di Matteo Giantomassi, Responsabile del Servizio comunicazione istituzionale e relazioni esterne dell’Ata Rifiuti. Al termine interverrà Pierpaolo Sediari, vice sindaco di Ancona le cui considerazioni precederanno il dibattito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Salvini imbarazza Acquaroli e lo brucia sulla giunta delle Marche: Ancona a mani vuote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento