Cronaca Palombare / Via della Montagnola, 81

L’inno di Mameli, l’abbraccio all’Italia: un grazie da brividi per l'ospedale Inrca

Il personale sanitario del geriatrico ha ricevuto la visita dei vigili del fuoco e di rappresentanze delle forze dell'ordine. Il d.g. Genga: «E' molto dura, ma noi ci siamo»

Applausi e commozione di medici e infermieri all'Inrca

L’inno di Mameli, poi un lungo applauso. Il personale sanitario dell’Inrca ha ricevuto la visita di una rappresentanza di Vigili del Fuoco di Ancona, Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Costiera, Polizia Locale, Polizia Penitenziaria e Protezione Civile. Un gesto di solidarietà per mostrare vicinanza a medici, infermieri e personali sanitario impegnati nell’emergenza Coronavirus. Alla Direzione sanitaria dell’Inrca è stato consegnato un cartellone per esprimere il ringraziamento del grande lavoro che si sta svolgendo.

L'omaggio è stato molto apprezzato dai medici, infermieri e operatori sanitari che hanno ringraziato con un lungo applauso dopo aver intonato l'inno nazionale con tutte le forze dell'ordine. Una delegazione si è poi recata davanti all'edificio in cui sono in cura i malati di Covid per ringraziare i sanitari impegnati in prima linea.

A nome di tutti ha parlato il direttore generale dell’Inrca, Gianni Genga: «Vi ringraziamo per questo segno di affetto e vicinanza: è un periodo per tutti noi molto difficile, ma ci siamo, il nostro personale c’è, per cercare di fare il meglio per le persone fragili e sensibili che sono ospiti nella nostra struttura. Voglio ringraziare anche i colleghi di Fermo e quelli di Lecco, dove siamo fortemente impegnati in questa battaglia contro il virus». 

L'OMAGGIO AL PERSONALE DELL'INRCA: IL VIDEO 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’inno di Mameli, l’abbraccio all’Italia: un grazie da brividi per l'ospedale Inrca

AnconaToday è in caricamento