rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Incidenti stradali Osimo / Strada Statale 16 Adriatica

Prima l'invasione di corsia poi lo schianto, così è morta Manuela: ipotesi malore

La dinamica dell'incidente costato la vita alla mamma di 43 anni è ancora al vaglio dei vigili urbani, ma le prime ricostruzioni indirizzano gli investigatori verso una dinamica chiara

Sull’incidente che è costato la vita alla mamma di 43anni indaga la polizia locale di Osimo, che sta accertando l’esatta dinamica della tragedia. I primi rilevamenti però sembrano dare ragione allo jesino che al momento non risulta indagato per omicidio stradale. Sarebbe stata infatti la donna, con a bordo i tre figli rimasti feriti, a invadere la corsia opposta mentre viaggiava in direzione di Loreto, schiantandosi frontalmente contro l’altro mezzo. La donna è stata estratta dalle lamiere dai vigili del fuoco di San Sabino e dopo essere stata sottoposta al massaggio cardiaco sul posto dai medici del 118 è stata portata in condizioni disperate a Torrette. La corsa dell'ambulanza della Croce Gialla di Camerano però è stata inutile. La Discepoli, lauretana che lavorava a Torrette come parruchiera, è morta dopo quasi due ore di agonia. I tre figli, tuti di età compresa tra i 2 e i 6 anni sono stati portati al Salesi e le loro condizioni non sono gravi. Non grave neppure il conducente del Fiat Scudo, portato in ospedale dalla Croce Rossa di Osimo.

Incidente mortale sulla Statale 16 Osimo

Tra le possibili cause dell'incidente c’è l’asfalto bagnato dalla pioggia, ma non si esclude un malore improvviso che può avere colpito la donna al volante. Su quest’ultima possibilità si esprimerà il medico legale. I vigili osimani proprio questa mattina hanno inviato le ultime formalità burocratiche al pm Marco Pucilli, che nelle prossime ore potrebbe già disporre l’autopsia sulla salma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima l'invasione di corsia poi lo schianto, così è morta Manuela: ipotesi malore

AnconaToday è in caricamento