Mamma di 28 anni morta dopo l'incidente, l'altra madre patteggia

Fin dall'inizio gli agenti della polizia Municipale ci andarono con ogni cautela possibile per capire la dinamica. Alla fine ieri il giudice ha accolto la richiesta di patteggiamento della madre imputata

In quello schianto sulla variante alla statale 16, dopo la galleria del Montagnolo, nel novembre del 2013, perse la vita Rita Pincini, una giovane mamma anconetana di 28 anni che viaggiava assieme al figlio di due anni e mezzo e alla madre. Ieri è arrivata la sentenza del Gip per l’altra madre, quella che avrebbe invaso la corsia, quanto basta per non riuscire ad evitare la tragedia. Lei ieri ha patteggiato 2 anni per omicidio colposo. Pena sospesa come anche la patente per i prossimi 10 mesi.

Fin dall’inizio gli agenti della polizia Municipale ci andarono con ogni cautela possibile per capire quale fosse stata davvero la dinamica dell’incidente. Alla fine ieri il giudice ha accolto la richiesta di patteggiamento della madre imputata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

  • Allarme meningite, maestra in gravi condizioni: scatta la profilassi a scuola

Torna su
AnconaToday è in caricamento