menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La tanica di benzina sequestrata

La tanica di benzina sequestrata

Centro Mirum, minaccia di incendiare il punto Enel: arrestato

Il 30enne, che non pagava le bollette da aprile, ha chiesto spiegazioni sul distacco della corrente elettrica in casa. Poi è andato su tutte le furie: "Uscite tutti, ora la luce la faccio io"

"Adesso la luce la faccio io, uscite tutti". Ha gridato queste parole prima di prendere la tanica di benzina che aveva lasciato fuori dal punto vendita Enel del centro Mirum e ha tentato di dare fuoco al locale. Paura nel pomeriggio alla Baraccola. A scatenare l’ira del 30enne anconetano è stato il recente distacco della corrente elettrica per un debito mai pagato di circa 100 euro. L’uomo è stato arrestato dagli agenti della polizia con l’accusa di tentato incendio aggravato.

Erano circa le 14,15 quando il 30enne si è presentato nell’ufficio per chiedere spiegazioni sull’interruzione della fornitura elettrica della propria abitazione. Aveva portato con sé una tanica di benzina, ma l’aveva lasciata inizialmente all’esterno del locale. A riceverlo è stata un’impiegata che gli ha spiegato come, una volta saldato il debito accumulato negli ultimi due mesi, la corrente sarebbe stata regolarmente riattivata. Anziché calmarsi però, l’uomo ha ceduto ancora di più alla rabbia. "Uscite tutti, adesso la luce la faccio io" ha urlato ai presenti, prima di tornare anch’egli all’esterno del locale per recuperare il contenitore con la benzina. Poi è rientrato nell’ufficio, ormai deserto, ha svitato il tappo della tanica e ha iniziato a versare il liquido sul pavimento e sul mobilio. L'intenzione era quella di appiccare un incendio con uno dei tre accendini che aveva nelle tasche. Gli agenti della squadra volanti, contattati da uno dei presenti che aveva assistito alla scena sin dall’inizio, sono arrivati proprio in quell’istante. Hanno circondato l’uomo, hanno instaurato un dialogo e lo hanno calmato seppur a fatica. Per il 30enne, già gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e stupefacenti, sono scattate le manette.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento