Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Una sartoria clandestina nascosta nell'Hotel, blitz della finanza: scattano i sequestri

Scoperto un laboratorio clandestino per la realizzazione di capi di abbigliamento recanti marchi contraffatti operante all’interno dell’Hotel House. Sequestrati capi di abbigliamento, etichette, macchina da cucire e ricamatrice

I finanzieri della Tenenza di Porto Recanati hanno inferto un altro importante colpo alla produzione ed al commercio di prodotti contraffatti. I militari sono riusciti ad individuare un appartamento, situato al quarto piano dell’Hotel House, trasformato in laboratorio clandestino per il confezionamento di capi di abbigliamento contraffatti. Sono stati trovati capi già pronti e confezionati per la commercializzazione recanti marchi contraffatti delle più note griffe oltre a etichette e quant’altro serve per far diventare un anonimo capo di abbigliamento in un prodotto griffato.

Sequestrati 135 articoli contraffatti, una macchina da cucire ed una ricamatrice elettronica completa di pennetta USB con i file immagine di loghi delle più note case di moda. Con questa ricamatrice professionale, del valore commerciale di oltre 1.500 euro e con i file rinvenuti all’interno della chiavetta USB, è possibile replicare su qualsiasi tessuto, i marchi delle più note griffe di abbigliamento. Un senegalese di 46 anni, in regola con il permesso di soggiorno, residente all’Hotel House, in possesso di partita IVA per il commercio ambulante di bigiotteria è stato denunciato a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una sartoria clandestina nascosta nell'Hotel, blitz della finanza: scattano i sequestri

AnconaToday è in caricamento