Cronaca

“Green profit”: inchiesta GdF sul biogas nelle Marche, 20 indagati

Sono venti le persone indagate - tra cui funzionari pubblici e imprenditori del biogas - che dovranno rispondere a vario titolo alle accuse di concussione, corruzione e truffa ai danni dello Stato nel settore delle energie alternative

Immagine archivio

Sono venti le persone indagate – tra cui funzionari pubblici e imprenditori del biogas –  che dovranno rispondere a vario titolo alle accuse di concussione, corruzione e truffa ai danni dello Stato nel settore delle energie alternative. Indagate anche quindici società.

Le indagini, durate 15 mesi, sono state effettuate dal Gico (Gruppo d'investigazione sulla criminalità organizzata) delle Fiamme Gialle di Ancona, comandato dal colonnello Gianfranco Lucignano, che si è avvalso della collaborazione del Corpo Forestale dello Stato.

Secondo le accuse i funzionari pubblici avrebbero predisposto atti normativi per velocizzare il rilascio delle autorizzazioni per sette impianti a biogas – anche bypassando i controlli per la valutazione dell’impianto ambientale. Un gruppo ristretto di imprenditori avrebbe in questo modo beneficiato degli incentivi pubblici erogati nello specifico settore, “ringraziando” con regali preziosi e anche denaro.

Disposti sequestri per 10 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Green profit”: inchiesta GdF sul biogas nelle Marche, 20 indagati

AnconaToday è in caricamento