«Aiuto polizia, i ladri mi hanno rubato tutto». Ma ad essere denunciato è proprio lui

Beffa per un 60enne che in casa custodiva in modo poco sicuro due fucili, uno dei quali gli è stato portato via dai malviventi. Sospeso anche il porto d'armi

Foto d'archivio

I ladri gli rubano un fucile in casa, ma è lui ad essere denunciato. La sua colpa? Deteneva le armi senza un’adeguata cautela.

A finire nei guai, un 60enne di Senigallia. Lui stesso aveva contattato la polizia dopo il furto subito alcuni mesi fa. Gli agenti, giunti nell’abitazione, hanno effettuato gli accertamenti del caso e hanno verificato che tra i diversi oggetti rubati vi era anche un fucile regolarmente detenuto: era conservato in un locale vicino alla casa, senza la dovuta cautela. I poliziotti hanno riscontrato anche la presenza di un secondo fucile, all’interno di un armadio della camera dell’uomo, non chiuso a chiave, dunque facilmente raggiungibile. Considerata l’assoluta negligenza nella conservazione delle armi, una delle quali è stata rubata dai ladri, il 60enne è stato denunciato per il reato di omessa custodia di armi e si è visto sequestrare, in via cautelare, il secondo fucile. Non solo: il prefetto nei suoi confronti ha emesso un divieto di detenzione di armi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia ricorda l’obbligo a carico dei detentori di armi di custodirle in armadi adeguatamente robusti e chiusi a chiave, in modo da evitare che possano facilmente essere sottratti o, comunque, possano impossessarsene soggetti privi di requisiti: i responsabili, infatti, potrebbero subire conseguenze di rilievo penale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, il nuovo presidente della Regione è Francesco Acquaroli - LA DIRETTA

  • Si schianta con un'auto, camper si ribalta: un ferito è gravissimo

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento