Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Furti e ricettazione, oltre 40 i bottini in tutto il Paese: arrestata la banda

In totale sono sedici gli indagati nell'ambito di un'inchiesta, coordinata dalla Procura senese, sulla banda che aveva messo a segno numerosi colpi in capannoni industriali del centro nord d'Italia e sulla costa adriatica

foto di repertorio

I carabinieri del comando provinciale di Siena hanno sgominato un gruppo criminale bulgaro dedito a furti e ricettazioni, anche nel territorio anconetano. Coadiuvati dalla polizia bulgara, i militari senesi hanno eseguito, fra Italia e Bulgaria, 9 mandati di arresto europei in carcere per associazione per delinquere accusati di una quarantina di furti. In totale sono sedici gli indagati nell'ambito di un'inchiesta, coordinata dalla Procura senese, sulla banda che aveva messo a segno numerosi colpi in capannoni industriali del centro nord d'Italia e sulla costa adriatica. La refurtiva, spesso merce «di alto valore tecnologico», veniva poi trasportata su tir in Bulgaria per essere ricettata.

Quaranta furti, colpito anche il Lecchese

L'indagine, iniziata circa un anno fa e diretta dal sostituto procuratore Siro De Flammineis, è stata svolta con la collaborazione della magistratura e della polizia bulgara attraverso l'organismo di Eurojust all'Aja. Secondo il gip del Tribunale senese, che ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, 9 bulgari sono ritenuti "componenti di un gruppo criminale ben strutturato ed organizzato". Cinque sono stati arrestati oggi nelle province di Monza e Bergamo e quattro in Bulgaria. Il modus operandi utilizzato dalla banda, «basato su una continua interscambiabilità dei ruoli nel compimento degli illeciti tra i componenti, è risultato molto versatile», hanno spiegato gli investigatori. Sono state evidenziate le responsabilità del gruppo criminale in quaranta episodi di furto consumati nelle province di Siena, Arezzo, Ancona, Ravenna, Verona, Brescia, Pesaro Urbino, Milano, Lecco, Rovigo, Padova, Piacenza, Firenze, Parma, Macerata, Asti e Teramo nell'arco temporale tra settembre 2018 e aprile 2020.

LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE SU LECCOTODAY

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e ricettazione, oltre 40 i bottini in tutto il Paese: arrestata la banda

AnconaToday è in caricamento