Canoni non dichiarati, nei guai proprietari di case vacanze: evasione di 300mila euro

Quasi il 90% dei proprietari dichiarava canoni di locazione per importi inferiori a quelli di fatto percepiti, omettendo di compilare il quadro relativo ai redditi da fabbrica

I finanzieri della Compagnia di Ancona hanno eseguito un piano d’intervento con numerosi controlli finalizzati alla verifica della corretta dichiarazione dei proventi da fabbricati derivanti dalla locazione di case vacanza, scoprendo oltre 300mila euro di redditi non dichiarati. In particolare, sono stati eseguiti centoventi interventi di natura tributaria nei confronti di proprietari di immobili di Numana e Sirolo - individuati in in quanto località ad alta vocazione turistica – i quali avevano affidato la gestione dei propri appartamenti ad agenzie immobiliari della zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'incrocio dei dati rilevati dall’Anagrafe Tributaria e di quelli dalla documentazione acquisita, è emerso che quasi il 90% dei proprietari dichiarava canoni di locazione per importi inferiori a quelli di fatto percepiti, omettendo di compilare il quadro relativo ai redditi da fabbricati. In molti casi, infatti, i proprietari delle case vacanza oggetto di controllo che si erano avvalsi delle agenzie avevano comunicato l’importo percepito al netto sia delle provvigioni dovute alle imprese immobiliari per il servizio di intermediazione reso sia delle spese per consumi. La normativa tributaria, invece, prescrive l’obbligo di dichiarare gli importi al lordo delle provvigioni e di altre spese, riconoscendo un’unica deduzione forfettaria omnicomprensiva pari al 5% del canone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • Cadono calcinacci dalla galleria, torna regolare la viabilità sulla Statale 16

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Variante sulla Statale 16, il Comune non molla e rilancia: 2 autovelox

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento