Concerto di Capodanno, Jesi marcia con Aida e Radetzky: ora tocca a Fabriano e Senigallia

Il tributo a Rossini nei 150 anni dalla morte. Poi Puccini, Verdi e i grandi valzer viennesi nel programma dedicato agli auguri per il nuovo anno

La Form a Jesi: il baciamano del maestro Gessi alla soprano Sarah Baratta

Le Marche, l'Italia, Vienna. Ovvero: Rossini, più Verdi, Puccini e i Valzer per aprire un 2018 intenso per l'Orchestra Filarmonica delle Marche che ieri, mercoledì 3 gennaio, ha regalato un augurio tutto note al pubblico del Teatro Pergolesi di Jesi. Città di Federico II ancora addobbata a festa con il grande albero in Piazza della Repubblica e teatro pieno per il programma classico del periodo aperto dall'ouverture de L'Italiana in Algeri e da Il Turco in Italia di Gioacchino Rossini. Un omaggio al compositore pesarese nei 150 anni dalla morte. A dirigere il Maestro triestino Romolo Gessi. Al suo fianco, la soprano Sarah Baratta per una scaletta idealmente divisa in due parti. Gli italiani Rossini, Puccini (intermezzo di Manon Lescaut e Gianni Schicchi: “O mio babbino caro”) e Verdi (con una sontuosa Marcia Trionfale dell'Aida) per cominciare. Poi gli intramontabili valzer tra Johann Strauss (junior), Eduard Strauss, Charles Gounod fino all’immancabile Sul bel Danubio blu.

Il maestro Gessi, esperto di musica viennese, soprattutto nella seconda parte più volte istruito il pubblico su quanto si sarebbe ascoltato. E nei bis lo ha anche diretto, aumentando o abbassando il volume degli applausi ritmati sul can can di Offembach e sulla finale, attesa, immancabile in un Concerto di Capodanno, Marcia di Radetzky. Applausi, applausi, applausi. La Form si esibirà nuovamente, con il Concerto per il Nuovo Anno domani (venerdì 5 gennaio) al teatro Gentile di Fabriano e sabato 6 alla Fenice di Senigallia. In questo terzo appuntamento sarà presente anche il sassofonista Federico Mondelci e il programma prevede anche musiche di Nicola Piovani (il tema Buongiorno Principessa, dal film La vita è bella), Iturralde e Piazzolla. E sempre da Jesi prenderà il via la stagione concertistica della Filarmonica Marchigiana: appuntamento al 2 febbraio con l'esecuzione della Sinfonia n. 9 in re magg. di Mahler - nella trascrizione per orchestra da camera di Klaus Simon - diretta da Manlio Benzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento