Cronaca Via Flaminia

Strage di sanzioni alla fermata del bus: 2000 euro di multa ai furbetti del 1° maggio

I vigili urbani hanno punito 5 persone che erano uscite di casa senza una valida giustificazione: denunciato un 23enne per aver fornito un nome di fantasia

Controlli dei vigili urbani a Falconara

Primo maggio di sanzioni a Falconara, dove la polizia locale è impegnata nel controllo del rispetto delle normative contro la diffusione del Coronavirus. Alla fermata dell'autobus davanti alla stazione ferroviaria sono state sorprese due ragazze di 25 anni di Chiaravalle. Agli agenti hanno riferito di essere state a trovare il fidanzato di una delle due, in violazione delle norme per il contenimento del contagio. Per entrambe sono scattate sanzioni di 400 euro.

Alla medesima fermata, nel pomeriggio del 30 aprile, per lo stesso motivo sono stati sanzionati due residenti di Senigallia che aspettavano il bus per rientrare a casa. Agli operatori della polizia locale hanno riferito di aver fatto spesa in un alimentari del centro, una giustificazione non sufficiente per uscire dal Comune di residenza. È andata peggio a un giovane di 23 anni originario del Mali residente a Jesi, intercettato poco dopo alla stessa fermata, che ha sostenuto di aver raggiunto Falconara per chiedere un prestito a un amico. Oltre a essere sanzionato per 400 euro per violazione delle norme anti contagio, il giovane è stato denunciato per aver fornito false generalità e per aver inizialmente detto agli agenti di aver perso il permesso di soggiorno. Quando gli è stato detto che sarebbe stato accompagnato in Questura per il fotosegnalamento, il 23enne ha Infatti ammesso di chiamarsi con un altro nome e ha finalmente esibito il documento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di sanzioni alla fermata del bus: 2000 euro di multa ai furbetti del 1° maggio

AnconaToday è in caricamento