rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Fabriano

Sottrae 135mila euro da una società in concordato preventivo, denunciati liquidatore giudiziale e figli

Le indagini sono state condotte dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Fabriano

FABRIANO- Sottrae 135mila euro dalle casse di una società in concordato preventivo di cui era liquidatore giudiziale, nei guai un professionista fabrianese insieme ai suoi due figli. La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Ancona ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini nei confronti dei tre indagati. Le indagini, svolte dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Fabriano, hanno permesso di accertare come il professionista, liquidatore giudiziale su incarico dal Tribunale di Ancona, fosse riuscito a distrarre dalle casse societarie una somma di oltre 100.000,00 euro utilizzando fatture fittizie emesse da un’altra società con sede a Fabriano, amministrata dai sui figli. Le fatture erano relative a prestazioni di consulenza generiche in realtà mai eseguite, create con il solo scopo di prelevare indebitamente i fondi. Inoltre, il professionista avrebbe prelevato senza alcuna giustificazione oltre 35.000 euro in contanti dal conto corrente della stessa società, appropriandosene indebitamente. Le somme sottratte hanno concorso a causare il definitivo dissesto della società, dichiarata fallita, con conseguente danno nei confronti dei creditori. I finanzieri hanno quindi contestato al professionista il reato di peculato per le somme distratte, oltre a quello di emissione di fatture per operazioni inesistenti unitamente ai suoi figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottrae 135mila euro da una società in concordato preventivo, denunciati liquidatore giudiziale e figli

AnconaToday è in caricamento