Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Fabriano

Incidente in alta quota, così è morto Mattia Orsi: amava il trekking e la natura

La comunità fabrianese si stringe nel lutto per questa grave perdita. Mattia era un grande amante di fotografia naturalistica, di trekking d'alta quota e girava la regione in mountain bike

Mattia Orsi era un trentenne di Fabriano appassionato di escursioni e montagna. Proprio qui pochi giorni fa ha trovato la morte dopo un volo fatale durante un'escursione sui monti Sibillini. Era in compagnia di un amico. Il dramma si è consumato sul versante sud-est, quello che dà verso il Fermano, del Pizzo Berro, in Comune di Montefortino.

All’improvviso Orsi è scivolato ed è precipitato per circa 120 metri, fino alla base della parete. Immediata la chiamata agli uomini del Soccorso Alpino di Macerata e Montefortino, che hanno recuperato l’amico in stato di choc e hanno avviato le ricerche di Mattia. Poco dopo è stato rinvenuto il cadavere del compagno. 

Mattia era un grande amante di fotografia naturalistica, di trekking d'alta quota di enduro e con la sua mountain bike aveva girato in lungo e in largo le Marche. La comunità fabrianese si è stretta nel lutto per questa grave perdita. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in alta quota, così è morto Mattia Orsi: amava il trekking e la natura

AnconaToday è in caricamento