Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Tasse: società sportiva accusata di evasione milionaria, due denunce

A quanto risulta la società ha eseguito alcune operazioni commerciali per un imponibile di 2,5 milioni di euro senza applicare l'imposta sul valore aggiunto. Sequestrate disponibilità per oltre 2 milioni di euro

L'ex club calcistico A.C. Ancona srl, attualmente in liquidazione (nulla a che vedere con l'attuale società), è finito nel mirino delle Fiamme Gialle. A quanto risulta la società ha eseguito alcune operazioni commerciali per un imponibile di 2,5 milioni di euro senza applicare l’imposta sul valore aggiunto. L’esame delle operazioni ha poi consentito di qualificarle come delle vere e proprie cessioni soggette al tributo e, quindi, di proporre il recupero a tassazione dell’IVA evasa. Le violazioni fiscali sono state quantificate nel dettaglio per 1milione e 700mila euro di imposte indirette,  1milione e 100mila euro di IVA e 3milioni e 100mila euro di IRAP.

I rappresentanti legali della società sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona per i reati di “dichiarazione infedele, omesso versamento di ritenute certificate e omesso versamento dell’imposta sul valore aggiunto”.
In considerazione dell’entità dell’evasione perpetrata, il G.I.P. di Ancona ha accolto la proposta di sequestro preventivo “per equivalente” che è stato eseguito nei riguardi di disponibilità finanziarie della società per un valore di oltre 2 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse: società sportiva accusata di evasione milionaria, due denunce

AnconaToday è in caricamento