Evade da casa della cognata per tornare in carcere: «Almeno posso allenarmi in palestra»

L'uomo ha tagliato il braccialetto elettronico ed è scappato: in serata i carabinieri l'hanno trovato in un B&B con i biglietti del pullman per Napoli in tasca

Foto di repertorio

Voleva tornare in carcere a Poggioreale, dove la moglie e i figli avrebbero potuto andarlo a trovare. «E poi lì almeno mi posso allenare in palestra», ha riferito ai carabinieri quando l’hanno arrestato, dopo essere evaso dai domiciliari a Falconara e aver tagliato il braccialetto elettronico: i militari l’hanno trovato in un B&B di Civitanova, pronto a partire in pullman (con tanto di biglietto in tasca) per consegnarsi al carcere di Napoli. 

Ha dell’incredibile la storia del 32enne d’origine campana, arrestato ieri sera dai carabinieri di Falconara, guidati dal comandante Michele Ognissanti. L’uomo, con alcuni precedenti per spaccio, era stato trasferito dalla casa circondariale di Poggioreale, in seguito all’ottenimento del beneficio dei domiciliari da scontare con braccialetto elettronico nell’abitazione della cognata, residente proprio a Falconara. Ieri pomeriggio è scattato l’allarme per la manomissione del braccialetto, costantemente collegato con le forze dell’ordine. I carabinieri sono piombati con due pattuglie nell’abitazione della donna, sono entrati dalla finestra, ma il 32enne non c’era. Sul divano erano rimasti i resti del braccialetto tagliato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche sono state estese anche fuori provincia fino a che, attorno alle 22, l’uomo è stato localizzato in un B&B di Civitanova, dove aveva pensato di rifugiarsi in attesa della partenza per Napoli. Qui intendeva consegnarsi alle porte del carcere di Poggioreale per fruire delle visite della moglie e dei figli, rimasti in Campania, e per potersi allenare in palestra. Il pusher 32enne è stato di nuovo collocato ai domiciliari a Falconara, in attesa della convalida dell’arresto da parte del tribunale di Macerata, competente per territorio. Risponderà del reato di evasione e rischia l’effettivo aggravamento della misura con la collocazione diretta in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento