menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia sul luogo dell'aggressione

La polizia sul luogo dell'aggressione

Donna aggredita e scaraventata a terra, arrestato giovane residente ad Ancona

La dinamica dei fatti riguardante la violenta aggressione ed il tentativo di scippo subito da una donna ieri a Pescara

La polizia di Pescara ha ricostruito la dinamica dei fatti riguardante lo scippo avvenuto alle 18 di ieri in via Italica a Pescara, dove una donna è stata prima aggredita e poi scaraventata e trascinata a terra da un giovane, poi arrestato. Si tratta di un 19enne di nazionalità marocchina e residente ad Ancona, già noto alle forze dell'ordine.

Gli agenti della volante sono intervenuti dopo che la donna, mentre usciva da un negozio, è stata aggredita dal giovane che ha afferrato la sua borsa. La donna, che non aveva alcuna intenzione di mollare ciò che le apparteneva, veniva trascinata a terra per alcuni metri fino a che, dopo averle sfilato il solo portafogli. Il 19enne è poi fuggito verso la stazione ferroviaria di "Porta Nuova" dove è stato rintraccaito anche grazie alle descrizioni fornite da un testimone e soccorritore. Alla vista degli agenti, l'arrestato ha tentato di liberarsi del portamonete gettandolo a terra, ma è stato bloccato.

All'interno c'erano ancora i documenti della vittima ed una banconota da 50 euro. Nei pantaloni del ragazzo, durante la perquisizione, è stata rinvenuta un'altra banconota da 50 euro che, assieme ad un'altra banconota da 20 euro trovata sul luogo dello scippo, è stata restituita alla donna. La vittima, a seguito della caduta, lamentava dolori alla schiena ed al polso, rifiutando al momento le cure. Per il giovane è scattato il processo per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuole chiuse in tutta la città: il sindaco firma l'ordinanza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento