Nuovo decreto del presidente Luca Ceriscioli: dall’8 giugno riaperti i centri estivi

Tali attività sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento fisico e del lavoro in piccoli gruppi e nel rispetto delle specifiche Linee guida settoriali previste dal DPCM 17 maggio 2020

foto di repertorio

Il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha firmato nel pomeriggio il decreto n. 184, con il quale sono consentite, a decorrere dall’8 giugno, le attività ludico ricreative – centri estivi - per bambini di età superiore ai 3 anni e per gli adolescenti, con la presenza di operatori addetti alla loro conduzione utilizzando le potenzialità di accoglienza di spazi per l’infanzia e delle scuole o altri ambienti similari. 

Tali attività sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento fisico e del lavoro in piccoli gruppi e nel rispetto delle specifiche Linee guida settoriali previste dal DPCM 17 maggio 2020. Resta la facoltà di ciascun gestore a procedere ad eventuali adeguamenti o integrazioni delle suddette Linee Guida, qualora si rendessero necessari in ragione della specificità dei singoli spazi. Tra le attività ludico ricreative sono ricomprese anche le colonie estive marine per bambini ed adolescenti per la cui organizzazione in spiaggia si rinvia alle linee guida operative per la prevenzione, gestione, contrasto e controllo dell’emergenza COVID-19 nelle strutture ricettive, stabilimenti balneari e spiagge libere approvate dalla Giunta Regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento