menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chef Bruno Barbieri

Chef Bruno Barbieri

Lo chef Barbieri sbaglia l'accento del "mosciolo", anconetani scatenati sui social

E' successo tutto nella scorsa puntata di Masterchef. Bruno Barbieri ha citato la famosa cozza anconetana chiamandola "mosciòlo", con l'accento sulla seconda "o" e gli anconetani si sono scatenati sui social

Se c’è una cosa su cui gli anconetani non ammettono errori è quando si parla del “mosciolo”. Ne sa qualcosa il famoso chef Bruno Barbieri che, nella scorsa puntata del noto programma Masterchef, ha parlato della famosa cozza anconetana chiamandola “mosciòlo”, con l’accento sulla seconda “o”. E apriti cielo. Gli spettatori da casa si sono scatenati sui social network, costringendo Barbieri a fare un video sulla sua pagina facebook per chiedere scusa. In particolare su Twitter, hanno rimproverato, sempre nei limiti dello scherzo, Barbieri per come aveva usato l’accento parlando del famoso mitilo, tipico della zona costiera del Conero. Un errore neanche troppo passato sottobanco perché nella puntata di giovedì scorso, la scaletta del talent dedicato alla cucina, in onda su Sky, prevedeva che uno dei concorrenti avrebbe dovuto scegliere per tutti gli avversari tra tre prelibatezze del territorio italiano su cui comporre un piatto. Tra queste c’erano proprio i moscioli e il concorrente ha scelto proprio le cozze doriche. Insomma, Impossibile per barbieri fare finta di niente.

Infatti, il cuoco più buono e gentile della cucina di Masterchef ha subito lanciato un tweet dal suo profilo @Barbierichef: “Ragazzi l’accento mi ha fatto un mappazzone! dai che mi faccio perdonare!”. Come ha fatto? ha girato un video in cui chiedeva scusa (sempre con simpatia e ironia) e pronunciava correttamente il nome del mosciolo anconetano. Dunque Barbieri perdonato? Forse. intanto questa mattina è apparso un commento dello chef anconetano Danilo Strabacco Tornifoglia che, impietoso, postava il video di barbieri e scriveva: “Non è grave la posizione dell’accento, ma che non si conosca bene questa pietra preziosa del nostro mare sulla quale sono stati scritti chilometri di apprezzamenti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento