rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Censimento passi carrabili, c'è tempo fino al 30 giugno per metterli in regola

Sovrapponendo Google Maps con i dati catastali, si scopriranno i "furbetti del passo carrabile". Dal primo luglio scatteranno i controlli della Polizia municipale, con sanzioni di 168 euro

Stop agli abusi di chi espone il cartello del passo carrabile senza aver pagato l'autorizzazione del suolo pubblico o che occupano una superficie superiore a quanto dichiarato. E’ partito il primo censimento dei passi carrabili nella città da parte del Comune di Ancona in collaborazione con AnconaEntrate e la Polizia Municipale. Per metterli in regola c'è tempo fino al 30 giugno. Dal primo luglio scatteranno sanzioni relative al codice della strada di 168 euro. Il censimento sarà effettuato con un metodo tecnico: sovrapponendo Google Maps con i dati catastali.

«Google Maps permette di zoomare e vedere la situazione in quella strada. Quando notiamo delle posizioni irregolari avvertiamo la polizia municipale che andrà a controllare in base alle nostre indicazioni» spiega Lorenzo Robotti presidente AnconaEntrate. «L'obiettivo del censimento è l'equità. Vogliamo controllare la correttezza dell'imposizione dalla Tosap Passi Carrabili e dei relativi permessi. Abbiamo fatto alcune verifiche su una serie di campioni in città, sovrapponendo Google Maps ai dati catastali e abbiamo notato che ci sono dei passi carrai che non sono in regola e che non pagano la tassa- afferma Leonardo Giacchetta, direttore Ancona Entrate-. Finiremo il censimento il prossimo 30 giugno dopo di che passeremo il file alla polizia municipale che con i propri tablet, farà dei sopralluoghi e verificherà l'esattezza del passo carrabile».

Al censimento seguirà quindi la fase del controllo. «Dal primo luglio, le persone che avranno passi carrabili non in regola saranno sanzionate in base all'art.22 del codice della strada. La sanzione è di 168 euro. L'apertura di un passo carrabile riguarda infatti il codice della strada in quanto potrebbe trovarsi, ad esempio, in un punto pericoloso» dice il Comandante della Polizia municipale Massimo Fioranelli.

Dopo aver ricevuto da parte del Comando della polizia municipale le segnalazioni dei passi carrabili non dichiarati con l'indicazione del soggetto trasgressore, Ancona Entrate provvederà al recupero della tassa Tosap passi Carrabili per l'aumento della base imponibile sottratta all'imposizione.
Per passo carrabile si intende quello che modifica il suolo o il marciapiede per facilitare l'accesso dei veicoli alla proprietà privata. Non si intendono quelli a raso. Girando per la città capita di vedere cartelli fittizi con la scritta "passo carrabile" senza però lo stemma del Comune di Ancona e il numero con l'anno.

«Attualmente le posizioni in regola sono 3500 ma è possibile che ci siano altre 2-3 mila posizioni dubbie da controllare. AnconaEntrate avviserà del censimento tutti gli amministratori condominiali» rivela Robotti.

Per informazioni e per mettere in regola il proprio passo carrabile chiamare i Vigili Urbani di Ancona al numero dedicato 071/2223007 o al centralino 071/2222222 o inviando una mail a polizia.municipale@comuneancona.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Censimento passi carrabili, c'è tempo fino al 30 giugno per metterli in regola

AnconaToday è in caricamento