Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Censimento 2011: ad Ancona meno famiglie e uno su dieci è straniero

Sono oramai ufficiali i risultati del 15esimo censimento della popolazione del Comune di Ancona, curati dall'Ufficio comunale di Statistica e che hanno visto il lavoro di più di cento operatori

Sono oramai ufficiali i risultati del 15esimo censimento della popolazione del Comune di Ancona, curati dall’Ufficio comunale di Statistica e che hanno visto il lavoro di più di cento operatori per le attività di coordinazione e rilevazione dei dati sul territorio. La novità di questo censimento è il passo in avanti fatto in materia di informatizzazione e flessibilità, infatti la modalità di restituzione dei questionari è stata quella del “multicanale”  (web, uffici postali, centri di raccolta, rilevatori).

Ancona ad oggi conta 100.780 cittadini censiti, di cui 53.049 femmine e 47.731 maschi. Dati alla mano si può quindi affermare che la popolazione anconetana è aumentata nell’ultimo decennio dello 0,3%. Un aumento marginale, che è inferiore ai punti percentuali della provincia (6,0%), regione (4,9) e Italia (4,4).

La quasi totalità degli anconetani poi vive in famiglia. Queste sono aumentate di 3.551 unità (+ 8,7%),  sono passate da 41.175 a 44.726 nell’ultimo decennio, tuttavia sono diminuiti i componenti familiari che sono passati da 2,4 persone a 2,2. Questo dato è più basso rispetto alle famiglie della provincia (2,4), regione (2,5), Italia (2,4). Ma il dato rischia di essere ingannevole, in quanto i nuclei familiari sono aumentati in riferimento ad un aumento di famiglie “uni personali”, cioè di color che vivono da soli. Questo dato è facile da collocare nel panorama sia cittadino che nazionale, in quanto è in linea con i mutamenti sociali e culturali del nostro tempo, per cui molte persone si separano o preferiscono convivere in un’”unione di fatto” piuttosto che sposarsi. Altro motivo che ci aiuta a comprendere il dato è l’alta età media della popolazione che porta a sempre maggiori casi di vedovanza.

Il dato più forte e rilevante è che Ancona è sempre più una città multietnica e sempre più popolata da stranieri. Questi sono triplicati dal 2011 ad oggi, passando da 3.438 persone a 10.956, pari al 10,9%, dunque ad Ancona uno su dieci è straniero e sono in maggioranza romeni, albanesi e bengalesi. Questo dato supera non di poco il dato della regione Marche (8,3) e d’Italia (6,3).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Censimento 2011: ad Ancona meno famiglie e uno su dieci è straniero

AnconaToday è in caricamento