Carta d'identità elettronica, il Comune rinnova la richiesta di una nuova postazione

Ad una prima richiesta dello scorso novembre, infatti, non si è avuto alcun riscontro

JESI - L’Amministrazione comunale ha rinnovato l’invito al Ministero dell’Interno per avere a disposizione una ulteriore postazione per il rilascio della Carta d’identità elettronica in aggiunta all’unica attualmente operativa. Ad una prima richiesta dello scorso novembre, infatti, non si è avuto alcun riscontro.

La postazione attualmente operativa presso l’Ufficio Anagrafe è oggi in grado di rilasciare una media di 30 carte d’identità elettroniche al giorno, numero che si rivela insufficiente rispetto alla richiesta dell’utenza, specialmente nel periodo estivo. In aggiunta, vi è poi il fatto che circa 600 cittadini di Jesi si sono visti recapitare una lettera dal Ministero dell’Interno in cui si evidenzia come le rispettive carte d’identità elettroniche emesse con validità per l’espatrio presentano un difetto nel chip e dunque invitano il cittadino stesso a rivolgersi al proprio Comune per vedersi rilasciata una nuova carta. A beneficio di questi ultimi, il Comune jesino ha ricordato che dovranno presentarsi all’Anagrafe muniti della vecchia carta d’identità elettronica e di una foto tessera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento