Cronaca

Choc in azienda, tagliate 200 piante di visciola con la motosega: «Cattiveria inaudita»

Intanto si sta organizzando una campagna di crowfunding per aiutare l'impresa a ripartire

Piante di visciola (foto di repertorio)

SERRA DE' CONTI - «Siamo stati vittime di una cattiveria inaudita, ci hanno distrutto il campo tagliando tutte le piante». E' questo il grido disperato dell'azienda "Le Cantine del Cardinale", nota in tutto il territorio per la produzione della visciola. Una realtà a conduzione familiare, stravolta dopo che la scorsa notte qualcuno ha deciso di tagliare 200 piante di loro proprietà utilizzando una motosega (Foto a destra)83086826_1567600843387267_527459431768653824_o (1)-2.

«E' un momento drammatico - si legge sui social - Tutto questo vuol dire chiudere l'azienda e mettere quattro persone nei guai seri, senza il lavoro di una vita». Intanto si sta organizzando una campagna di crowfunding per aiutare l'impresa a ripartire. L'azienda ha deciso poi di rivolgersi ai carabinieri denunciando l'intera vicenda: i militari hanno subito avviato le indagini per risalire ai responsabili.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc in azienda, tagliate 200 piante di visciola con la motosega: «Cattiveria inaudita»

AnconaToday è in caricamento