Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Piano / Via Urbino

Strappato a spaccio e degrado, ritorna il parco della Pace: ecco il campus scuole Podesti

Un intervento costato alla giunta Mancinelli 16mila euro e che vede nel futuro un ultimo intervento: quello dell'istallazione dei nuovi giochi per i bambini

Da sinistra: Lucia Albanesi, Tiziana Borini, Stefano Foresi, Roberta Ronconi

Rifatta la rete che delimita il parco da via Urbino (adiacente all'area dei cani già esistente), ricostituita la rete del campo di calcio a 5 con relative porte e segnatura del perimetro, pulizia del verde, alberi e siepi potate e cancellate nuove. Ma soprattutto una nuova rete che delimita, e quindi divide, il parco Regina Margherita (che dà sua via Ragusa) dal nuovo parco della Pace, che viene così strappato al degrado e allo spaccio per tornare a disposizione esclusiva della scuola Podesti di via Urbino. L’inaugurazione stamattina presentata dagli assessori Stefano Foresi e Tiziana Borini per cui  quella di oggi è stata una «bella giornata perchè viene restituita ai bambini e a tutta la città un'area verde dove giocare e svolgere attività all'aperto.  Entrare e uscire da scuola sarà d'ora in poi più piacevole, circondati da alberi e luoghi curati». (GUARDA IL VIDEO)

Ma i primi ad esultare sono i bambini e i gli insegnanti della scuola come la professoressa Lucia Albanesi e la dirigente Roberta Ronconi: «E’ un sogno che si realizza dopo diversi anni dalla richiesta – ha detto la Ronconi - Cercheremo di fare del nostro meglio per tenerlo curato e in ordine e arricchire l’offerta formativa valorizzandone la disponibilità per la scuola». Un intervento costato alla giunta Mancinelli da 16mila euro e che vede nel futuro un ultimo intervento: quello dell’istallazione dei nuovi giochi per i bambini. Quelli che c’erano anche una volta e che, negli anni, sono stati vandalizzati e distrutti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strappato a spaccio e degrado, ritorna il parco della Pace: ecco il campus scuole Podesti

AnconaToday è in caricamento