Archi: grondaia si stacca e cade in strada, colpita auto in transito

La paura è stata tanta perché quello è l'orario in cui passano i bimbi della scuola elementare Da Vinci per recarsi a lezione. I vigili urbani hanno transennato l'area e i pompieri hanno messo in sicurezza il palazzo

Archi (immagine archivio)

Crollo ieri mattina al quartiere Archi: attorno alle 8 – con ogni probabilità a causa del vento  – parte di una pesante grondaia si è staccata da un palazzo all’incrocio di via del Crocifisso, piombando in strada su un’auto in transito e provocando danni alla carrozzeria, per fortuna senza conseguenze per le persone. La paura è stata tanta perché quello è l’orario in cui passano i bimbi della scuola elementare Da Vinci per recarsi a lezione. Per fortuna l’incidente è stato visto in tempo reale da una pattuglia dei vigili urbani che era in servizio nella zona: i vigili hanno chiamato i pompieri, fermato e deviato il traffico, consigliando un diverso percorso ai pedoni per scongiurare il pericolo che qualcuno fosse colpito da qualche altro pezzo della struttura.

I vigili del fuoco, dopo aver transennato l’area, hanno raggiunto il tetto e verificato la situazione: i supporti della grondaia erano gravemente usurati dal tempo e i pompieri li hanno staccati, così come hanno messo in sicurezza altri punti per evitare nuovi crolli sulla sede stradale. L’amministratore condominiale è stato immediatamente informato dell’accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

Torna su
AnconaToday è in caricamento