rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Falconara Marittima

Bypass, giù le case espropriate e poi via ai lavori del nuovo tracciato ferroviario

A fine ottobre le demolizioni degli edifici di Villanova e entro il mese di novembre l'avvio del cantiere per l'opera contestata da comitati e ambientalisti

È previsto entro il mese di novembre l’avvio dei lavori di realizzazione del bypass ferroviario, l’opera di arretramento della ferrovia nel tratto che si sviluppa tra il sito della ex Montedison e l’abitato di Villanova. Lo hanno annunciato i rappresentanti di Italferr e Rfi, contattati dal sindaco Stefania Signorini. Il progetto esecutivo sarà approvato definitivamente entro ottobre. Nel frattempo sono partite le attività propedeutiche alla realizzazione del nuovo tracciato, che consistono nella bonifica dei terreni da eventuali ordigni bellici e altro materiale e nella demolizione degli edifici che interferiscono con il bypass, espropriati da tempo. Tale demolizione è prevista per la fine di ottobre, quando sarà completato l’iter burocratico per l’affidamento dei lavori.

Durante la fase di abbattimento degli immobili saranno adottate tutte le misure di mitigazione per ridurre i disagi ai residenti delle abitazioni circostanti, come l’installazione di reti antipolvere e la bagnatura dei ruderi per evitare eccessive dispersioni. Saranno naturalmente rispettate tutte le norme in vigore riguardo alla rumorosità delle attività e agli orari di svolgimento delle operazioni. Attualmente nelle case espropriate è cominciata l’eliminazione degli infissi, che vanno separati dalle parti in muratura per essere recuperati. «Nell’ottica di offrire l’informazione più puntuale possibile alla cittadinanza – afferma il sindaco Stefania Signorini – pubblicheremo sul sito istituzionale del Comune il progetto definitivo, sul quale si basa quello esecutivo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bypass, giù le case espropriate e poi via ai lavori del nuovo tracciato ferroviario

AnconaToday è in caricamento