Borse di studio per gli studenti, in arrivo dalla Regione 681mila euro

La ripartizione delle risorse avverrà grazie ai criteri e le modalità approvate ieri dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro e all’Istruzione

In arrivo dal Miur alla Regione Marche 681mila euro destinati a borse di studio a favore degli studenti marchigiani iscritti alla scuola secondaria di secondo grado statale e/o paritaria per l’anno scolastico 2017/2018, appartenenti a famiglie con Isee pari o inferiore a 10.632,94 euro.

La ripartizione delle risorse avverrà grazie ai criteri e le modalità approvate ieri dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro e all’Istruzione. Il contributo, pari a 200 euro potrà essere impiegato per l’acquisto dei libri di testo, per la mobilità e il trasporto, per l’accesso a beni e servizi di natura culturale. Le borse di studio saranno erogate partendo dal livello di Isee più basso e scorrendo la graduatoria fino ad esaurimento delle risorse favorendo chi è anagraficamente più giovane in caso di esatta corrispondenza del valore Isee certificato. Nel caso in cui la somma attribuita dal Miur sia sufficiente a soddisfare le istanze, fa sapere l'assessore all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro, le risorse  eventualmente eccedenti saranno distribuite tra i beneficiari, con un aumento dell'importo della borsa di studio fino a un massimo di 500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le borse saranno erogate attraverso voucher in forma virtuale associati alla Carta dello studente denominata “Io studio”. Per realizzare l’intervento la Regione ha incaricato i Comuni di accogliere fin da subito le richieste di accesso al beneficio e di valutarne l’ammissibilità anche in collaborazione con le scuole interessate. I Comuni dovranno poi inviare le  loro graduatorie alla Regione che, entro aprile (la data precisa sarà fissata dal Ministero), dovrà  trasmettere al MIUR la graduatoria unica regionale con  gli effettivi beneficiari in base alle risorse disponibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento