Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Prosciugavano i conti degli anziani rubando il pin: arrestata la banda del bancomat

Con una scusa rubavano i bancomat degli anziani per poi fare spese pazze. Molte vittime hanno visto il conto svuotarsi

Bastava una fotocamera per immortalare il momento in cui le vittime digitavano il pin e una banconota da 20 euro da far cadere di proposito a terra per derubare gli anziani dei loro bancomat. Con questa tecnica la banda prelevava allo sportello migliaia di euro dai conti correnti delle persone che, da un giorno all'altro, si trovavano con il saldo a zero. Arrestati tre malviventi, due uomini di 28 e 34 anni e una donna di 39 anni, tutti di origine romena, che dovranno ora rispondere del reato di furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo di carte di credito. In aggiunta ai capi d'accusa, la donna è stata colta in flagranza di reato perché in possesso di un documento d'identità contraffatto. 

La vicenda e il modus del raggiro

Il piano della banda, che si attuava tra Ancona e Roma, era sempre lo stesso e prevedeva una sequenza di azioni ben precise: i tre seguivano gli anziani mentre prelevavano in banca o pagavano in cassa al supermercato, li riprendevano con lo smartphone mentre digitavano il codice segreto. Poi rubavano il bancomat. Come? (GUARDA IL VIDEO) Facevano cadere a terra una banconota da 20 euro dicendo alle vittime che era la loro, poi arrivava un complice sostenendo che la banconota fosse sua e, a quel punto, le vittime aprivano il portafoglio riconsegnando il denaro, senza rendersi conto che, in un lampo, uno dei 3 ne aveva approfittato per sfilare la carta di pagamento puntata fin dall'inizio. Così sono riusciti a impossessarsi di cifre considerevoli. In un caso sono anche riusciti a far fuori 17mila euro in poche ore. Ma il 2 novembre scorso una coppia di anziani si é rivolta ai carabinieri dopo aver notato un ammanco di 14mila euro dal conto corrente. Così la vittima di 78 anni ha realizzato di non avere più il bancomat nel portafoglio e ha ricordato di essere stata raggirata in un supermercato della città. Pochi giorni dopo una 60enne ha denunciato un episodio simile. 

Banda del bancomat in azione: ecco come derubavano gli anziani | VIDEO

L'arresto

I carabinieri del Nucleo operativo Radiomobile di Ancona, guidati dal capitano Manuel Romanelli (foto in basso) hanno dato il via alle indagini, seguendo gli spostamenti della banda, incrociando le informazioni raccolte con le immagini delle telecamere di sorveglianza che hanno immortalato i tre sul fatto. I presunti malviventi sono accusati di altri due furti di bancomat avvenuti a Roma, dove i militari anconetani, in collaborazione con i colleghi romani, hanno rintracciato i sospetti. Il Gip di Roma ha convalidato i fermi e disposto per la custodia in carcere vista la pericolosità sociale dei tre.

L'appello 

Ora però gli investigatori dorici cercano altri anconetani finiti nella rete della gang perché, ne sono covinti i carabinieri, ci potrebbero essere altre vittime. «Chi pensa di aver subito furti analoghi, può rivolgersi ai carabinieri di Ancona per approfondire eventuali casi che potrebbero essere stati anche tanti» ha confermato proprio il capitano Romanelli. 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosciugavano i conti degli anziani rubando il pin: arrestata la banda del bancomat

AnconaToday è in caricamento