Cronaca

Vendono un'auto con fermo amministrativo, poi rimborsano il compratore con un assegno scoperto

A finire nei guai due stranieri che alla richiesta di rimborso da parte dell'acquirente, impossibilitato ad effettuare il passaggio di proprietà, lo hanno saldato con un assegno risultato scoperto

Foto di repertorio

Sono stati denunciati per truffa in concorso due stranieri residenti ad Ostra, responsabili di aver venduto un'auto con fermo amministrativo e poi aver saldato il compratore, che intanto aveva fatto richiesta di rimborso, con un assegno scoperto. 

Il fatto risale allo scorso ottobre quando i due truffatori misero in vendita un'auto all'interno del Marketplace di Facebook con un prezzo d'acquisto di 3.500 euro. Il compratore si accorse subito che il mezzo era gravato da vari provvedimenti di fermo amministrativo, per un valore complessivo di 15mila euro e che quindi non si sarebbe potuto procedere con il passaggio di proprietà. Dopo aver contattato i venditori, l'acquirente chiese un rimborso, restituendo il veicolo e ricevendo in cambio un assegno di 3.500 euro, risultato però scoperto. Da li in poi il silenzio più assoluto da parte dei venditori, in possesso sia del mezzo che dei suoi soldi. Ora per loro è scattata la denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendono un'auto con fermo amministrativo, poi rimborsano il compratore con un assegno scoperto

AnconaToday è in caricamento