Cronaca

Vigile Urbano arrestato dai suoi stessi colleghi per assenteismo

Secondo le accuse si sarebbe fatto timbrare il cartellino in sua assenza in modo da risultare in servizio, mentre in realtà si sarebbe dedicato ad altre attività

E’ della giornata di oggi la conferma dell’arresto di un vigile urbano del comando di Ancona. L’uomo, un 55enne, è accusato di aver coperto reiterate assenze dal posto di lavoro e si trova al momento ai domiciliari.

Secondo le accuse si sarebbe fatto timbrare il cartellino in sua assenza in modo da risultare in servizio, mentre in realtà si sarebbe dedicato ad altre attività. L’uomo, difeso dall'avvocato Marta Balestra, è stato arrestato dai suoi stessi colleghi al rientro a casa.

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE. "L’Amministrazione comunale ha accolto con amarezza la notizia di quanto avvenuto oggi presso il Corpo dei Vigili urbani. Se i fatti fossero confermati dagli sviluppi delle indagini, l’amarezza sarebbe ancora più profonda perché il caso di specie si sarebbe sviluppato all’interno del Corpo della Polizia Municipale.
Ma il dispiacere porta con sé anche la consapevolezza che il Comune ha gli anticorpi per reagire: “E’ un episodio gravissimo – dichiara il direttore generale Giancarlo Gasparini – che ha però riaffermato un fatto positivo irrinunciabile: in questa organizzazione, capace di attivare al suo interno i meccanismi di controllo, non si fanno sconti a nessuno. Sappiamo essere severi, prima di tutto con noi stessi, consapevoli dei compiti ai quali siamo stati chiamati. E’ la riaffermazione –conclude – che non si devono mai fare generalizzazioni, tantomeno in materia di personale”. "

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigile Urbano arrestato dai suoi stessi colleghi per assenteismo

AnconaToday è in caricamento