Lo trovarono con un cellulare rubato in pub: dieci anni dopo finisce ai domiciliari

Iter giudiziario infinito per un 44enne denunciato per ricettazione. L'affidamento in prova non è bastato, i carabinieri l'hanno arrestato: sconterà altri 6 mesi di pena residua

Foto d'archivio

I carabinieri hanno arrestato un 44enne di Montemarciano, in esecuzione di un’ordinanza del tribunale di Pesaro, perché responsabile del reato di ricettazione.

I fatti risalgono al 2009, quando all’interno di un pub di Fano erano stati rubati due capi di abbigliamento e un cellulare, per un valore complessivo di 1.300 euro. La vittima del furto aveva sporto denuncia presso il commissariato di Fano e i successivi accertamenti avevano consentito di rintracciare il cellulare nella disponibilità del 44enne, che era stato quindi denunciato. Da lì è iniziato per lui l’iter giudiziario che lo ha portato davanti al tribunale di Fano: il giudice lo ha condannato per ricettazione. L’uomo era stato successivamente affidato in prova ai servizi sociali, ma questa misura non è bastata a dichiarare espiata la pena.

Pertanto il tribunale ha emesso un’ordinanza per l’espiazione della pena residua, pari a 6 mesi di reclusione, che l’uomo dovrà scontare presso la propria abitazione, a cui si aggiunge una multa di 200 euro. L’arresto è stato eseguito ieri pomeriggio dai carabinieri di Montemarciano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento