AnconAmbiente saluta Patrizio Ciotti, consegnata la targa ricordo

Un saluto a Patrizio Ciotti che per anni è stato Amministratore Delegato e membro del Consiglio di Amministrazione della società

ANCONA – Dopo la Messa celebrata dall’Arcivescovo Mons. Angelo Spina tenutasi il 17 dicembre, oggi, sono stati fatti gli auguri da parte del CdA di AnconAmbiente a tutti i dipendenti nella sede amministrativa di Ancona. Il momento è stato anche occasione per salutare l’ingegner Patrizio Ciotti che per anni è stato Amministratore Delegato e membro del Consiglio di Amministrazione della società al quale è stata donata una targa a ricordo del suo operato in azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono stati anni bellissimi quelli passati qui ad AnconAmbiente – ha dichiarato Ciotti – tanti ricordi costellati di momenti esaltanti intermezzati da altri in cui si sono dovute risolvere criticità. Adesso, con la pensione, mi godrò un po’ di riposo, ritornare qui oggi è stata per me una grande emozione”. Dopo la consegna dell’encomio ha preso la parola il Presidente di AnconAmbiente Antonio Gitto il quale, augurando a tutti i dipendenti un buon Natale ha sottolineato come questo 2019 si stia chiudendo per la società con dei dati decisamente positivi. “È stato un grande 2019 – ha detto Gitto – un anno che cementifica risultati su cui si lavorava da molto tempo. Tutti gli indicatori economici hanno un segno positivo che ci fanno guardare al 2020 con fiducia, i meriti di tutto questo? Non al Presidente, che è protempore, ma agli operatori che hanno dimostrato che una società pubblica può competere benissimo con quelle a capitale privato”. “Tutti gli indicatori sono in crescita tranne uno – ha concluso l’AD di AnconAmbiente Roberto Rubegni – quello degli infortuni sul lavoro, un segno meno che ci dà una grandissima soddisfazione, anche alla luce dei tanti investimenti che si sono fatti in questo settore dall’azienda che vuole fortemente tutelare tutti i lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento