menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani e occupazione: oltre l'88% del laureati ad Ancona lavora già dopo tre anni

Dati del consorzio Almalaurea sugli sbocchi occupazionali post laurea. La Politecnica come Venezia, Bergamo e Firenze sopra la media nazionale che si ferma all'81,5%. Ingegneri sopra tutti

Giovani e lavoro. Un problema molto sentito in Italia dove, dati istat dicono che il 36,9% dei giovani, non ha occupazione. Per le Marche c'è però un dato positivo che viene dal mondo universitario e riguarda la Politecnica delle Marche. Secondo il consorzio Almalaurea l'88,4% dei laureati nell'ateneo dorico trovano lavoro nei primi a tre anni dalla magistrale. In linea con le università di Venezia, Bergamo e Firenze e sopra la media nazionale che si ferma all'81,5%. «I nostri laureati – si legge in una nota diramata dall'Univpm - hanno un reddito medio pari a 1.300 euro netti al mese. Un dato che ci pone sullo stesso livello dei redditi degli studenti del nord: Torino, Milano, Venezia e Trieste. Altro dato da non sottovalutare quello del luogo di lavoro. Il 65,3% dei laureati della Politecnica delle Marche trova un impiego nell’area in cui si trova l’università come succede a Trento e a Milano vantando risultati migliori rispetto a molte altre università  del nord».

Le professioni più gettonate? Nel 2015. a tre anni dalla laurea, lavorava il 95% degli ingegneri. Bene anche i laureati in medicina (89,3%). Fanalino di coda – e sotto la media nazionale – i laureati in scienze con il 75%. Per orientare al meglio la scelta dopo il diploma la Politecnica ha organizzato tre incontri. Il 15 luglio ad Ancona. Tappe anche a San Benedetto (18 luglio) e Fermo (il 19). «Le giornate – fanno sapere dalla Politecnica - saranno caratterizzate da un’informazione sull'intera offerta formativa dell’Ateneo e sulle modalità di partecipazione al “test di verifica delle conoscenze” previsto per accedere ai corsi di laurea». 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento