Cronaca

Giorno della memoria 2016, «La memoria contro ogni discriminazione»

E' questo il tema scelto per celebrare il Giorno della memoria del 2016, la ricorrenza internazionale dedicata alle vittime dell'Olocausto

ANCONA - La memoria come antidoto contro ogni discriminazione.E' questo il tema scelto per celebrare il Giorno della memoria del 2016, la ricorrenza internazionale dedicata alle vittime dell'Olocausto, fissata il 27 gennaio, 71° anniversario della liberazione di Auschwitz. Il Consiglio regionale martedì prossimo (26 gennaio) dedicherà una seduta aperta al ricordo dello sterminio degli ebrei, ospitando Marcello Pezzetti, direttore del Museo della Shoah di Roma, e Sami Modiano, sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz.

"Sarà un'occasione particolarmente significativa per riflettere sul passato - ha sostenuto il Presidente Antonio Mastrovincenzo - con due ospiti di eccezione come Sami Modiano, sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz, dove è tornato in questi giorni, con la Presidente della Camera Boldrini, e il professor Pezzetti, uno dei massimi storici della Shoah". Da alcuni mesi, il Consiglio regionale ha attivato un gruppo di lavoro, coinvolgendo l'Ufficio scolastico regionale, la Comunità ebraica di Ancona, l'Istituto storia Marche, l'Anpi, la Rete universitaria Giorno della Memoria e l'Anci. Una rete di collaborazione per far sì che questa ricorrenza non si esaurisca in un giorno, ma diventi un percorso continuo di educazione alla memoria. "Vorrei ringraziare tutti i coloro che hanno aderito - ha proseguito Mastrovincenzo - Abbiamo svolto un ruolo di coordinamento tra scuola, università, comuni e associazioni, per avviare una serie di progetti sul territorio e il risultato è stato molto positivo.

Ed è soprattutto ai giovani che ci rivolgiamo, perchè mai come in questo momento è importante invitarli riflettere su queste tragedie e sulle loro cause". In aula ci saranno anche gli studenti, vincitori della selezione regionale, del concorso "I giovani ricordano la Shoah", promosso dal Miur, i cui elaborati saranno esposti a Palazzo delle Marche (p.zza Cavour). Al termine della seduta sarà proposto il video realizzato dalla Struttura Informazione e Comunicazione del Consiglio regionale, in collaborazione con l'Istituto storia Marche e la Comunità ebraica di Ancona, con le interviste a Frida Di Segni Russi e Bruno Coen. "E' stato creato un bellissimo tavolo di lavoro che ha proposto eventi di grande spessore" - ha detto il Presidente della comunità ebraica di Ancona Manfredo Coen, confermando la massima attenzione verso le giovani generazioni, in una fase in cui la cronaca quotidiana racconta episodi di "discriminazione e stermini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno della memoria 2016, «La memoria contro ogni discriminazione»

AnconaToday è in caricamento