Lite da paura in casa, aggredita con un cacciavite davanti ai figli: arrestato il marito

La 45enne è ricoverata a Torrette con un polmone perforato. L'uomo è stato ammanettato dai carabinieri: dovrà rispondere di lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia

Foto d'archivio

Un litigio furioso, poi l’aggressione alla moglie, sotto gli occhi dei figli. L’avrebbe colpita un paio di volte alla schiena con un cacciavite. Un fendente è stato particolarmente profondo, al punto da provocarle una lesione al polmone e uno pneumotorace. Ora la donna, una 45enne tunisina da tempo residente ad Ancona, è ricoverata a Torrette con ferite guaribili in 40 giorni, mentre il marito, un connazionale cinquantenne, è in carcere, dopo essere stato arrestato dai carabinieri: dovrà rispondere di lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia. 

E’ successo ieri pomeriggio in via Maestri del Lavoro. La violenta lite è scoppiata attorno alle 15, a quanto pare per motivi di gelosia. L'uomo non accettava la fine della loro relazione durata ben 26 anni e l'ennesimo litigio ha preso subito la piega peggiore. Accecato dall’ira, il marito avrebbe afferrato un cacciavite per colpire alla schiena la moglie. Quando i militari sono intervenuti nell’abitazione, l’hanno trovata dolorante sul letto, assistita dai quattro figli: faceva fatica a respirare, ma era cosciente. E’ stata subito affidata alle cure del 118, intervenuto con l’automedica e la Croce Rossa. L’uomo, che era ancora in casa, è stato arrestato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Ora è ufficiale, le Marche di nuovo in zona gialla: ma cosa cambia da domenica?

Torna su
AnconaToday è in caricamento